“C’è un deposito millenario di acqua fresca nella mia anima” A. Benjelloum

In questo periodo invernale sto lavorando in particolare nelle pratiche CorpoCreativo sul tema dell’acqua.

Come sai il nostro corpo è fatto per la maggior parte d’acqua e avremmo bisogno di assimilare almeno dai due ai tre litri d’acqua al giorno per sopravvivere, ma ce ne dimentichiamo.

Siamo acqua nel corpo quindi ogni pensiero, azione, sentimento che proviamo fa vibrare più o meno la nostra acqua interna. Ogni vibrazione che emettiamo con la voce e con il movimento del nostro corpo entra in contatto con ciò che siamo e ci modifica.

Se hai provato le campane tibetane sai di cosa sto parlando, oppure se canti, suoni o ascolti in modo consapevole è bellissimo perdersi nella vibrazione. Ogni essere umano interagisce con le vibrazioni proprio perché siamo fatti d’acqua, così come il pianeta terra.

In tal senso, forse, i blocchi fisici, emotivi, energetici che percepiamo potrebbero essere rappresentati proprio come acqua stagnante che non fluisce.

Per liberarci il percorso è differente per ciascuno ma penso che semplici pratiche di respiro e movimento possano essere d’aiuto.

Qui trovi il link di una lezione di Yoga Corpocreativo dedicata all’acqua, spero possa esserti utile.

https://youtu.be/7DqjHaZyWFs

VOLERSI BENE PER STARE BENE

Lascia un commento