Ora che un NUOVO ANNO di attività sta per cominciare e da ottobre inizieranno nuovi corsi, vorrei ringraziare le persone che hanno lavorato con me, danzato, saltato, riso e pianto; che si sono divertite, hanno sudato e tenuto il ritmo, hanno strisciato, cantato e disegnato, che hanno praticato yoga e si sono lasciate andare grazie ai rilassamenti guidati….

Lavorare con le persone vuol dire rendersi conto di quanto la gratitudine sia un’importante componente in ogni esperienza.  La fiducia che l’altro ripone nella professionalità di chi lo sta accompagnando e guidando in un momento della propria vita, lascia in me una grande gioia.

La vita è scambio continuo di energia, scambio di sguardi e sentimenti, è incontro, scontro e opportunità di fare nuove esperienze.
In ogni caso la gratitudine, che apre il cuore e alleggerisce la mente potrebbe essere percepita anche con un facile esercizio.

Esercitazione pratica:

Trovare una posizione comoda, concentrarsi sul proprio respiro, l’aria che entra e attraversa il nostro corpo e va verso il basso, e l’aria che esce e riattraversa il corpo salendo verso l’alto.
Ancorarsi al proprio respiro e sentire quanto sia prezioso in ogni momento, prezioso e unico.
Il respira calma e rende tranquilli, il respiro rende sicuri di una cosa: noi stiamo vivendo il presente e siamo grati di poter vivere, inspirare ed espirare, con calma e tranquillità.

Ripetiamo più volte con la nostra voce interiore:

“Sono grato di poter inspirare ed espirare, di vivere questo momento presente”….
“La gratitudine mi attraversa come il respiro, con un flusso continuo”…
“Ora posso pensare a una persona verso la quale indirizzare tutta la mia gratitudine”…
“il mio cuore si apre e la gratitudine, come un’onda, attraversa ogni cosa”

Essere Grati è un’esperienza unica.

Lascia un commento